Cerca nel blog

venerdì 1 ottobre 2010

Filetto di maiale glassato su riduzione di Negramaro

Hello, oggi vi propongo un secondo gustosissimo, in apparenza complicato, ma semplice nell'esecuzione, si tratta di un filetto di maiale , (che si ricava della costata tolto l'osso e il controfiletto, è un taglio tenero e magro) farcito con speck e quasi a fine cottura viene glassato con del miele d'acacia, servito su una riduzione di Negramaro. La carne resta molto tenera e succosa grazie ad una doppia cottura prima in padella e poi in forno. La laccatura con il miele dona equilibrio al piatto attenuando l'acidità della riduzione. E' un modo diverso di presentare l'arrosto l'ho preparato domenica... è piaciuto moltissimo...

Ingredienti:
filetto di maiale in un unico pezzo;
speck;
vino bianco;
miele d'acacia;
Per il fondo:
scarti del filetto;
olio;
1 spicchio d'aglio;
vino bianco;
sale;
mix creolo di pepe in grani (un misto di pepe bianco, nero, verde e rosa);
burro;
Per la riduzione di Negramaro:
1 litro di Negramaro (o un altro vino corposo rosso);
1/2 stecca di cannella;
2 bacche di anice stellato;
3 chiodi di garofano;
5 bacche di ginepro;
un cucchiaino di mix creolo in grani;

Preparazione:
Per la riduzione: versare in una pentola il vino e tutte le spezie cuocere per 3/4 d'ora devono restare 250 ml, filtrare e coprire con della pellicola. (l'odore è simile a quello del vin brulè).
Pulire il filetto eliminare gli eventuali residui di grasso, praticare un foro al centro del filetto (ho utilizzato l'utensile per affilare i coltelli) riempire la tasca con le fettine di speck (se il filetto è troppo lungo è meglio dividerlo a metà risulterà più facile farcirlo), dopodiché legarlo con dello spago , in modo che non perda la forma durante la cottura. Scaldare una padella antiaderente senza aggiungere grassi, sigillare la carne da tutte le parti. Pre riscaldare il forno a 190° , deve cuocere 22 minuti, dopo 6 minuti dall'inizio della cottura bagnare con del vino bianco all'incirca 1/2 bicchiere, rimettere in forno, dopo altri 6 minuti girarlo. A tre minuti dallo scadere del tempo glassarlo con il miele e terminare la cottura.
Contemporaneamente preparare il fondo: scaldare in una padella dell'olio con uno spicchio di aglio, aggiungere gli scarti del filetto, rosolarli (eliminare l'aglio), sfumare con un bicchiere di vino bianco, unire del sale e il mix creolo , aggiungere un mestolo di acqua e lasciar cuocere per 15 minuti circa, unire la riduzione di Negramaro , una noce di burro e cuocere qualche altro minuto. Prima di finire la cottura, per la legare la salsa e renderla ancora più liscia ed omogenea, aggiungere un altro pezzettino di burro, filtrare. Affettare il filetto e nappare con la salsa.
(Ps:è necessario seguire la cronologia indicata ,prima la riduzione e in contemporanea la cottura del filetto e del fondo ,altrimenti ,se la cottura della carne precede quella della salsa , nell'attesa la carne tende a seccarsi, se la salsa viene preparata in anticipo si slega si separano i grassi dal vino. )

Approfitto del post per ringraziare Maria Luisa (del blog in Cucina da Malù) per il regalo ricevuto, un utilissimo fornetto, primo premio messo in palio nel suo contest, la fortuna ha voluto che estraesse il mio nome!!!! Grazie ancora.

Buon fine settimana baci Manu.

30 commenti:

  1. Ma che bel piatto! Davvero ottimo questo arrosto! Complimenti per la vincita! bacio e buon we anche a te

    RispondiElimina
  2. E' un modo di presentare questo arrosto con miele e una riduzione di vino, complimenti cara ciao

    RispondiElimina
  3. Che signor Filetto!!!! e poi con il Negramaro è perfetto!!! L'arrosto resta sempre un classico intrammontabile in tutte le sue varianti.. bravissima

    ps: azzarola!! addirittura un fornetto!!! complimenti!!

    RispondiElimina
  4. Complimentoni per il piatto ma anche per il forno.

    RispondiElimina
  5. Grazie ragazze, volendo si può utilizzare solo il fondo senza fare le riduzione , basta aggiungere il burro e filtrare!!! Salutissimi Manu.

    RispondiElimina
  6. Un piatto sublime!Complimenti x la vincita.Buona domenica.

    RispondiElimina
  7. Ciao Manuela!!Una ricetta molto interessante..peccato che non mangio la carne di maiale!!Cmq ogni volta che apro il tuo blog mi soffermo sempre a leggere quello che c'è scritto sul tuo profilo..hai ragione..in una vita incerta..mescolare e lavorare degli ingredienti fra loro può rappresentare l'unica verità e l'unica stabilità..

    RispondiElimina
  8. Complimenti cara questa ricetta è favolosa!!! Non ho mai provato a fare la carne cosi'....

    baci

    RispondiElimina
  9. Ciao carissima Manuela!!!
    Che spettacolo!!! Da leccarsi i baffi ...e il piatto!!!!!!!
    Complimenti per la vincita!!!!!
    Un bacio!!!!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Manu complimenti per il piatto e per la presentazione... un abbraccio e buon week end...

    RispondiElimina
  11. ohh Manuela, lo sai che adoro questo tipo di carni con una punta di dolce, bellissimo secondo! besos, ti auguro buon we:)
    pat

    RispondiElimina
  12. Bravissima per tutto!!!!Naturalmente come sempre!!!!Buona giornata deny

    RispondiElimina
  13. Ciao Manu, aspetto una tua brioche calda calda....complimenti ancora, baci!

    RispondiElimina
  14. ciao manuela..
    questo filetto glassato mi fà impazzire hai fatto un piatto moolto raffinato...complimenti prendo noto per gustarmelo...
    p.s. ce una nuova raccolta anzi la nostra prima raccolta passa a trovarci ci fai felice..
    un abbraccio da lia

    RispondiElimina
  15. Veramente un bel piatto questo filetto glassato!
    Complimenti!! Anche per il bel forno vinto!
    Ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  16. Questa è davvero un idea originale per servire l'arrosto della domenica! saporito, gustoso...insomma qualcosa di diverso ma sicuramente buonissimo! Buon weekend un abbraccio

    RispondiElimina
  17. è una ricetta davvero originale!!!...bravissima!

    RispondiElimina
  18. Ciao Manuela, mi piace tanto questo insolito modo di presentare l'arrosto, la riduzione che proponi mi intriga moltissimo, deve essere un piatto succulento e gustoso. complimenti! Baci. Deborah

    RispondiElimina
  19. Manuela sempre bravissima !!! Questa ricetta mi piace molto, la farò certamente.
    Complimenti per il premio.
    Buona domenica
    Virginia

    RispondiElimina
  20. Il negramaro mi piace tantissimo in cucina =) e bella questa riduzione con il maiale =)

    RispondiElimina
  21. Ciao! Una ricetta di carne molto ricercata! Un filetto delicato, con l'aggiunta di un salume gustoso e di un miele dolce. PErfetta la riduzione finale con il vino, il giusto ingrediente per unire i sapori!
    Bellissimo ed utile il fornetto,complmenti!
    baci baci

    RispondiElimina
  22. golosissimo questo filetto!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  23. A Manuè.. io sto sbavando decisamente sulla tastiera!!!!!!! baci e buon lunedì .-D E che bello quel fornelletto!!!!

    RispondiElimina
  24. Ma che bello! l'hai presentato egregiamente, a parole e con lel foto...mi ispira un sacco!!!:)

    RispondiElimina
  25. non ho mai fatto il filetto di maiale...ehmmm...me ne vergogno pure un po'...ma mi sa che dato che ora ho questa ricetta deliziosa ci proverò...speriamo bene ;P

    RispondiElimina
  26. WOW che ricetta interessante e veramente moooooolto chic. Non sono una fan sfegatata della carne ma una fettina di questo filetto me la mangerei volentieri.

    RispondiElimina
  27. meraviglioso questo piatto .....

    RispondiElimina
  28. Grazie a tutti!!!!! Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  29. Ciao Big one, come va? Cosa stai "confabulando ai fornelli"? Bacione..

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails